Business dei migranti, con l’affido alle famiglie le coop guadagnano 600 euro netti

Business dei migranti, con l’affido alle famiglie le coop guadagnano 600 euro netti

Tanti hotel della fascia costiera giuglianese hanno riconvertito la propria attività puntando ai “soldi facili” dell’accoglienza


GIUGLIANO – 35 euro al giorno, questa la cifra destinata alle cooperative che gestiscono l’affare migranti. Una somma che, mensilmente, diventa perciò di circa 1000 euro. Soldi, questi, che dovrebbero essere destinati alla cura della persona a loro affidata. Da numerose indagini è però emerso, nel corso del tempo, una realtà ben diversa: ai migranti viene destinato, nel migliore dei casi, un “pocket money” da 2,50 euro al giorno, il resto della cifra diviene spesso guadagno netto per chi gestisce il business.

Ad aggiungere un ulteriore elemento alla vicenda ci ha pensato il Mattino, che ha rilevato come spesso le cooperative preferiscono affidare i migranti alle famiglie del territorio, con un rimborso per queste di circa 400 euro. E il restante dei mille? Cioè circa 600 euro che finiscono tutti nelle tasche delle cooperative senza ulteriori spese. Quindi, quanto ci guadagna una cooperativa su ogni migrante? La risposta è facile. Lasciando i migranti a famiglie volontarie, loro si liberano di tutte le spese a cui sono tenuti e i circa 600 euro entrano tutti nelle casse delle cooperative senza che nessuno possa fare o dire nulla, perché a quanto pare è tutto legale.

Ma il problema del business sui migranti non si ferma qui. Vediamo che, soprattutto nella fascia costiera di Giugliano hanno riaperto hotel da tempo chiusi, che si sono trasformati in centri accoglienza da un giorno all’altro, oppure altre strutture alberghiere che di colpo hanno preferito riconvertire all’accoglienza la propria attività ricettiva. La vicenda, di stretta attualità, è giunta anche tra i banchi del parlamento, dove è stato presentato un disegno di legge per affidare i migranti soltanto alle associazioni che hanno comprovate e certificate esperienze nel settore.