Ciro da militare ad assassino: è stato lui ad uccidere Vincenzo

Ciro da militare ad assassino: è stato lui ad uccidere Vincenzo

Voleva che il giovane interrompesse i rapporti con Heven, la trans contesa tra i due


GIUGLIANO – Era accecato dalla gelosia e l’ha ucciso. Ciro Guarente, 35enne di San Giorgio a Cremano ma residente a Giugliano è l’assassino di Vincenzo Ruggiero, il 25enne di Aversa scomparso lo scorso 7 luglio. L’uomo era legato sentimentalmente alla transgender Heven Grimaldi, amica di Vincenzo con il quale condivideva l’appartamento.

La tragedia si è consumata all’interno dell’abitazione dei due, Ciro, innamoratissimo della sua compagna voleva che il giovane interrompesse ogni rapporto con lei e dopo una dura lite, Vincenzo spintonato cade accidentalmente e va a sbattere con la testa contro lo spigolo di un mobile che lo ha portato alla morte.

Ciro Guarente è stato tradito dalle telecamere all’ingresso dell’abitazione dei due, dopo averlo ucciso ha caricato il corpo del 25enne in macchina e lo ha gettato nel mare di Licola.

Ma chi è Ciro Guarente? La stampa già si era occupata di lui, ma per ben altro motivo. Infatti, nel 2015 l’uomo, che è sottocapo di prima classe della marina militare e presta servizio come cuoco militare, si era dichiarato gay alla manifestazione Miss Trans Italia Over, Re e Regina gay organizzato da Stefania Zambrano al Planet di Napoli. Ciro si è trasformato in un assassino, oggi tutti quelli che conoscevano i coinvolti sono senza parole.

NELL’ARTICOLO CHE SEGUE IL VIDEO DELL’ASSASSINO COL CADAVERE DI VINCENZO

Confessa l’assassino di Vincenzo: «L’ho ucciso e gettato in mare a Licola»