Cuoco napoletano scomparso da una settimana: l’ansia della famiglia

Cuoco napoletano scomparso da una settimana: l’ansia della famiglia

Il 26enne lavorava da circa 3 anni in Francia. L’ultimo contatto è stata una telefonata: «Sono in ospedale»


NIZZAAdolfo Troise, cuoco di 26 anni originario di Pozzuoli, è scomparso da circa una settimana. Il ragazzo da tre anni lavorava a Nizza, in Francia, nell’ambito della ristorazione. Qualche giorno fa il fratello Gennaro ha ricevuto una telefonata: «Era la sua voce ma non sono riuscito a capire molto – dice a Il Mattino – Ho soltanto intuito che si trovava in un ospedale ma di più non sappiamo». La famiglia si è messa in contatto con la Farnesina che ha avvisato il Consolato Italiano in Francia. Lo stesso fratello si è recato a Nizza per cercare notizie di Adolfo ma fino a questo momento non c’è nessuna traccia. Il ragazzo viveva da solo in casa con un cane di razza Labrador. Il suo cellulare risulta smarrito e il numero spento. La famiglia ha presentato la denuncia sia alla polizia francese che ai carabinieri di Pozzuoli.