La telefonata poi il folle gesto: Mirta si toglie la vita alla Reggia di Caserta

La telefonata poi il folle gesto: Mirta si toglie la vita alla Reggia di Caserta

Inutili i soccorsi dei sanitari. Il racconto dei testimoni ha aiutato a ricostruire la vicenda: indaga la polizia


CASERTA – È una studiosa straniera di 44 anni, Mirta Rem Picci, la donna che questa mattina si è tolta la vita alla Reggia di Caserta. Secondo le prime risultanze investigative e grazie al racconto di alcuni testimoni è stato possibile accertare che si è trattato di un gesto volontario. La donna è volata giù da uno dei balconi della biblioteca ed è caduta sul terrazzo del secondo piano. Un volo tremendo che non le ha lasciato scampo. Chi era lì con lei parla di una donna agitata che ha avuto un’accesa telefonata con qualcuno al termine della quale ha posato lo smartphone e si è lanciata nel vuoto. La zona è stata chiusa al pubblico per favorire l’intervento dei sanitari ma per la donna non c’è stato nulla da fare. sul posto è intervenuta la polizia e il magistrato di turno.