Estorcevano denaro da anni ad un parroco per oltre 200mila euro: arrestati

Estorcevano denaro da anni ad un parroco per oltre 200mila euro: arrestati

La coppia è stata colta in flagrante dalla Polizia, inutile il tentativo di fuga


ISCHIA – Estorcevano denaro ad un parroco per un ammontare di circa 200mila euro. A portare avanti il reato due uomini, Hadjar Ajiniur ed Hadjar Merlin, rispettivamente di 33 e 20 anni, responsabili di una lunga serie di atti estorsivi ai danni di un sacerdote dell’isola. Il parroco, vittima della stringente capacità intmidatoria dei due estorsori, che lo avevano posto in una condizione di timore per la propria incolumità se non avesse ceduto alle richieste di denaro, aveva negli ultimi cinque anni consegnato agli stessi somme di denaro contante per circa 180000 euro. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Ischia, raccolte attendibili informazioni su tale evento criminoso, attuavano delicati e tenaci servizi info-investigativi, che nella serata di ieri, in esito ad un lungo appostamento nei pressi della Chiesa parrocchiale, consentivano di intervettare ed arrestare la donna di origine macedone nell’atto in cui riceveva dal parroco la somma di euro 800.

Dopo aver ricevuto il denaro all’interno della sacrestia, la donna si incamminava per raggiungere l’auto del marito e si disfaceva della busta contenente il denaro, gettandola in strada. Prontamente fermata dai poliziotti, veniva trovata in possesso delle banconote consegnatele dal sacerdote poco prima, tutte debitamente fotocopiate in precedenza. Gli uomini si davano dunque alla ricerca del coniuge della donna, che, avvedutosi della presenza dei poliziotti, si era dato alla fuga. Lo stesso veniva catturato poco dopo nella sua abitazione. I coniugi sono stati tratti in arresto per estorsione plurima aggravata e continuata e sono stati associati presso la casa Circondariale di Poggioreale e di Pozzuoli.