Fabio Cannavaro rinviato a giudizio per dichiarazione fraudolenta

Fabio Cannavaro rinviato a giudizio per dichiarazione fraudolenta

La vicenda in merito alla gestione di un’imbarcazione


NAPOLI – Il prossimo 24 ottobre, presso i giudici dell’undicesima sezione del tribunale di Napoli, si terrà il processo per dichiarazione fraudolenta a carico dell’ex campione del mondo Fabio Cannavaro. Il processo in relazione alla gestione di uno yacht intestato ad una società di charter. Per l’accusa, l’ex difensore avrebbe detratto dalla sua società tre fatture, operazione ritenuta illecita dalla Procura dal momento che- come scrivono gli inquirenti- l’imbarcazione era ad esclusivo uso personale.

Cannavaro, dal canto, suo, difeso dal legale Luigi Petrillo, ha sempre professato la sua correttezza in merito all’uso dello yacht in oggetto. Nel contempo, la corte di Cassazione ed il tribunale del Riesame hanno annullato il sequestro disposto dal gip restituendo così 800 dei 900mila euro che erano stati bloccati nella fase iniziale delle indagini.