Gennaro non è morto dopo una dieta: il 16enne è stato stroncato da un aneurisma

Gennaro non è morto dopo una dieta: il 16enne è stato stroncato da un aneurisma

L’autopsia ha rivelato una malattia congenita al cuore. Nei giorni scorsi era giunto in ospedale per fitte al petto, ma era stato dimesso


PIMONTE –  Gennaro aveva soli 16 anni ed è stato ritrovato senza vita nel suo letto mercoledi mattina dai suoi familiari. L’autopsia disposta dal pm di turno ha fatto chiarezza sulle cause della morte: il giovane 16enne non è deceduto nè a causa di un malore, nè per un vaccino somministratogli due giorni prima.

Neanche la dieta drastica a cui si era sottoposto, facendo perdere al giovane, giunto a pesare 130 kg, ben 30 kg negli ultimi mesi, sarebbe da annoverare tra le cause del decesso.

Gennaro è morto per un per un aneurisma cardiaco, soffriva di un problema congenito al cuore di cui la famiglia non ne era a conoscenza, come accerta l’autopsia compiuta dal medico legale.  A questo punto l’inchiesta, avviata dalla Procura di Torre Annunziata, potrebbe essere a una svolta: nei giorni precedenti alla morte infatti il ragazzo era stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Castellammare dopo aver avvertito forti dolori al petto, ma in seguito alla visita ospedaliera, sarebbe stato dimesso con una diagnosi di dolore intercostale. Probabilmente il ragazzo non era stato sottoposto a tutti gli accertamenti necessari e un aneurisma l’avrebbe portato via di notte nel sonno.

I sanitari che lo hanno curato saranno iscritti, com’è prassi e per un atto dovuto, nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo.

Il corpo di  Gennaro Somma, giovane studente dell’Istituto Vitruvio di Castellammare, è stato già restituito ai familiari.  Le esequie si svolgeranno oggi pomeriggio alle 18 nella chiesa di San Sebastiano a Piemonte.

Numerosissimi i messaggi di cordoglio per il giovane, amante del calcio e del SSC Napoli.