Giugliano, cade dal tetto durante il rogo: Panico muore sul colpo

Giugliano, cade dal tetto durante il rogo: Panico muore sul colpo

Il 53enne stava scattando una foto dell’incendio quando è precipitato facendo un volo di 8 metri


GIUGLIANO – I roghi tossici che stanno attanagliando la città di Giugliano da qualche tempo mietono la prima vittima. A perdere la vita questo pomeriggio, Giovambattista Panico, 53 anni,  per anni consigliere comunale di Giugliano, caduto dal tetto di un capannone.

L’uomo, vi era salito assieme al suocero, stando ad una prima ricostruzione. I due erano preoccupati per le fiamme che si stavano propagando e che avevano già attaccato anche il capannone vicino, dove si producono cassette in legno. L’intento era quello di valutare il danno apportato dalle fiamme all’edificio. Fatale, però, il cedimento di un lucernario: Panico è caduto giù, facendo un volo di otto metri. Immediata la morte, causata da un forte colpo alla testa. Quando è arrivato il 118, era già deceduto. Sul fatto indaga la polizia del commissariato di Giugliano.

Non ho parole per commentare. Sono addolorato per la perdita di un amico. Esprimo ai sui cari la vicinanza mia e dell’Amministrazione tutta, queste le parole del sindaco di Giugliano, Antonio Poziello.