Giugliano, flop del flash mob contro i roghi: l’indignazione è solo social

Giugliano, flop del flash mob contro i roghi: l’indignazione è solo social

Solo un centinaio di persone sono scese in piazza a manifestare il dissenso: dove sono gli indignati da tastiera


GIUGLIANO – Questa sera in piazza Matteotti a Giugliano si è tenuto il flash mob di protesta contro i roghi che negli ultimi giorni stanno intossicando Napoli con le fiamme appiccate al parco del Vesuvio e l’hinterland con i soliti roghi tossici. La partecipazione popolare è stata alquanto scarsa e in piazza erano presenti solo un centinaio di persone. Questo disinteresse generale cozza invece con l’indignazione di massa che invece ha affollato le bacheche dei social network in queste ore. Quando poi c’era da scendere in piazza l’onda del malcontento si è infanta contro gli scogli dell’indifferenza. Un altro dei motivi che potrebbe aver spinto molti a disertare la manifestazione potrebbe essere stato anche la corsa politica dell’ultim’ora a presenziare all’evento, nel tentativo di mettere il cappello sulla protesta. Alla fine chi ci ha rimesso è la cittadinanza che ha perso l’ennesima occasione manifestare concretamente il proprio dissenso.