Enis ucciso a 22 anni, gli amici lo ricordano con uno striscione alle palazzine

Enis ucciso a 22 anni, gli amici lo ricordano con uno striscione alle palazzine

Il giovane 22enne ucciso nella faida Mallardo-Paparella


GIUGLIANO – Uno striscione affisso nelle palazzine di Giugliano che recita: “Eni fai buon viaggio, dai tuoi amici delle palazzine”. Così gli amici del giovane 22enne ricordano il loro amico caduto sotto una decina di colpi d’arma da fuoco la notte del 21 luglio. Enis, era di origine marocchine, e viveva a Giugliano nella stessa zona in cui è stato ammazzato.

Il giovanissimo si occupava delle estorsioni per conto del suo gruppo. Sull’omicidio indagano i carabinieri della compagnia di Giugliano. Diverse le ipotesi avanzate: il 22enne potrebbe aver invaso una zona sotto il controllo dei Mallardo, pestato i piedi a qualche esponente apicale o, semplicemente, aver rappresentato una vittima sacrificale utile per mandare un messaggio preciso. Unica nota certa è che l’omicidio si è consumato in quella che è ormai la faida sanguinaria tra il clan Mallardo e gli scissinisti delle palazzine capeggiati dai De Biase.

LEGGI ANCHE: 

Agguato di camorra nella notte a Giugliano: ucciso 22enne