Incontro al comune sull’ampliamento STIR a Giugliano: la posizione dell’Udc

Incontro al comune sull’ampliamento STIR a Giugliano: la posizione dell’Udc

“Inaccettabile un’ulteriore decisione unilaterale calata dall’alto su un territorio già martoriato, bisogna ascoltare i cittadini”


GIUGLIANO – Sull’incontro tenutosi sabato mattina con il vice presidente Bonavitacola, non potevamo non esprimere le nostre posizioni sull’argomento. Riteniamo che non possa essere considerato un vantaggio la sostituzione del termovalorizzatore con la costruzione di almeno altri 3 impianti di smaltimento rifiuti come previsto all’interno del piano regionale dei rifiuti, e che sia inaccettabile un’ulteriore decisione unilaterale calata dall’alto su un territorio già martoriato, cosa che ci è sembrata subito chiara dopo pochi minuti di conversazione con il vice presidente Bonavitacola.

L’UDC non si limita a cavalcare l’onda del populismo e a dire un secco “no”, ma le nostre radici democratiche ci impongono di valutare e approfondire ogni scelta. Non chiudiamo la porta ad un ragionamento per la risoluzione dei problemi a prescindere, siamo aperti ad un confronto sì politico, ma che tenga conto della volontà dei cittadini di Giugliano e l’esigenza del territorio.

Ribadendo che non siamo contro gli impianti perché quando si intende fare investimenti di attività produttive sul territorio siamo convinti che ci siano benefici per la città e i cittadini, riteniamo necessario che per un confronto serio vada in primis ritirata la manifestazione d’interesse già in corso per l’affidamento a privati per la realizzazione dell’ampliamento dello STIR e siano avviate, innanzitutto, le bonifiche sul territorio, sempre promesse e mai iniziate, altrimenti come partito ci opporremo nelle sedi istituzionali a tali decisioni.

COMUNICATO STAMPA UDC GIUGLIANO