La musica è troppo alta: arrivano i Carabinieri e vengono aggrediti

La musica è troppo alta: arrivano i Carabinieri e vengono aggrediti

Dopo essere arrivati sul posto per una segnalazione per schiamazzi, da parte di alcuni vicini, i militari sono stati accolti armi in pugno


VIETRI SUL MARE – Una semplice segnalazione per schiamazzi, derivante dalla musica troppo alta a detta dei vicini, poteva avere conseguenze più gravi. I Carabinieri, infatti sono stati Aggrediti prima con una pistola giocattolo e poi con un coltello con una lama di 40 centimetri. L’episodio si è verificato a Vietri sul Mare, in provincia di Salerno, dove i militari dell’aliquota radiomobile diretti dal tenente Bartolo Taglietti, sono intervenuti in un appartamento a seguito di una segnalazione per schiamazzi.

Alla porta- come riporta ilmattino.it- si è presentato un uomo corpulento che ha minacciato i militari e poi li ha aggrediti. Reso inoffensivo è rientrata in casa per prendere una pistola che è successivamente risultata essere un giocattolo. Il trambusto creatosi per disarmarlo ha richiamato l’attenzione della compagna, una cubana, che ha minacciato i carabinieri con un coltello la cui lama misurava circa 40 centimetri. Grazie all’intervento di una pattuglia in supporto, i due sono stati arrestati. Sono attualmente interessati dall’obbligo di firma.