L’ultimo saluto a Federica, chiesa gremita e lutto cittadino

L’ultimo saluto a Federica, chiesa gremita e lutto cittadino

Palloncini e candele, il ricordo degli amici della sfortunata 16enne


RECALE – E’ da poco terminato il funerale di Federica Russo, la 16enne che è stata travolta dal treno lunedì scorso. Tante le persone accorse in chiesa per dare l’ultimo saluto alla piccola. La chiesa è gremita di gente tanto che una moltitudine di persone ha atteso nello spazio antistante la chiesa del Santissimo Salvatore di Recale.

Prima della cerimonia funebre, in chiesa è giunta anche una nutrita delegazione del liceo Minzoni di Caserta, guidata dalla preside Adele Vairo. Ovviamente la classe di Federica era al completo.

A celebrare il rito funebre, don Silvio e don Carmine, che, dal pulpito, hanno invitato i più giovani ad amare la vita e a non gettarla via. “Le cose più importanti non sono quelle materiali  ha detto don Carlo  ma quelle che non si possono toccare. Il germe di vita eterna di Federica fiorisca nell’amore del padre”. Presenti il sindaco di Recale Raffaele Porfidia e l’amministrazione comunale.

Gli amici l’hanno ricordata così: