Mitragliatrici nascoste nelle condotte idriche: sequestrate armi e droga

Mitragliatrici nascoste nelle condotte idriche: sequestrate armi e droga

Le armi saranno inviate a Roma per le analisi dattiloscopiche e balistiche per accertare se siano state impiegate in fatti di intimidazione o di sangue


SAN GIOVANNI A TEDUCCIO –  In un vano ricavato nelle condotte idriche di un complesso di edilizia popolare di via Pazzigno, area in cui il controllo degli affari illeciti è ritenuto sotto l’influenza del clan camorristico dei “reale”, i carabinieri della compagnia di Poggioreale hanno rinvenuto 2 mitragliatrici “uzi” cariche, circa 250 cartucce di vario calibro, una busta contenente circa 116 grammi di cocaina, 2 parrucche, uno scalda collo e 2 paia di guanti.
Il tutto è stato sequestrato a carico di ignoti. Proseguono le indagini.
Le armi saranno inviate al ra.c.i.s. di Roma per le analisi dattiloscopiche e balistiche per accertare se siano state impiegate in fatti di intimidazione o di sangue.