La pizza della camorra a Barcellona: arresti e sequestri in tutta Europa

La pizza della camorra a Barcellona: arresti e sequestri in tutta Europa

Un clan napoletano utilizzava pizzerie e ristoranti per riciclare il denaro e spacciare: sotto chiave 1000 kg di droga tra cocaina, marijuana e hashish


BARCELLONA – Circa una ventina di persone sono state arrestate in un’operazione anticamorra tra l’Italia, la Germania e la Spagna. In particolare le operazioni si sono concentrate a Barcellona dove un clan di cui non è stata ancora rivelata l’identità gestiva diversi locali commerciali tra cui una famosa pizzeria. L’attività era intestata ad una coppia che si era trasferita da un anno in Catalogna: sotto chiave anche 520 kg di cocaina, 450 kg di hashish e marijuana. In totale sequestrati beni per 5 milioni di euro.

Le operazione sono state condotte in concerto con la polizia locale spagnola: solo a Barcellona sono stati arrestate 14 persone, quasi tutte italiane ma anche colombiani e venezuelani. Decine le attività commerciali perquisite e sequestrate, tra cui ristoranti e pizzerie utilizzate per il riciclaggio di denaro sporco da parte del clan.