Rapina a mano armata al supermercato: in manette uno dei due banditi

Rapina a mano armata al supermercato: in manette uno dei due banditi

Sequestrati sul posto una pistola, giubbini e passamontagna


SONY DSC

POZZUOLI – I carabinieri della compagnia di Pozzuoli, diretti dal capitano Elio Norino e dal tenente Luca La Verghetta, hanno fermato ed arrestat0 il 23enne ritenuto uno dei responsabili della rapina a mano armata messa a segno giovedì sera in un supermercato di Pozzuoli. Si tratta di Emanuele Fragalà, di Pozzuoli, già noto alle forze dell’ordine.

 
Durante l’orario di chiusura, lui e un complice in corso di identificazione avevano fatto irruzione nel supermercato e minacciando con un’arma il personale alle casse si erano fatti consegnare il denaro contenuto in cassa, circa 1000 euro. In quegli istanti si era accorto del trambusto un carabiniere libero dal servizio che stava facendo compere in un negozio vicino e che era intervenuto tentando di fermare i 2. I malfattori erano però riusciti a scavalcare la recinzione dell’esercizio e a disperdere le loro tracce. Nella fuga avevano perso la pistola, poi rivelatasi scenica, recuperata e sottoposta a sequestro e parte della refurtiva, restituita all’avente diritto. Sequestrati sul posto anche 2 giubbini e 2 passamontagna.

 
Ma a inchiodare il 23enne è stato il confronto delle impronte lasciate sul teatro della rapina. Dopo ricerche no stop i carabinieri lo hanno così rintracciato e sottoposto a fermo. A casa sua hanno rinvenuto un paio di scarpe sportive molto simili a quelle che indossava durante la rapina e 470 euro in contante. Terminate le formalità di rito è stato tradotto a Poggioreale. Lì, dopo averlo interrogato, il g.i.p. ha convalidato il suo fermo e disposto la permanenza in carcere in attesa del processo.