Rubano una Smart a Frattamaggiore: arrestati 2 giovani di Sant’antimo

Rubano una Smart a Frattamaggiore: arrestati 2 giovani di Sant’antimo

Possedevano tre grimaldelli in acciaio ed uno scanner per decodificare le centraline delle auto


CESA – Due giovani di Sant’Antimo, Vincenzo Errico, 29 anni, e Antonio Feltre, di 25, già gravati da un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Aversa, sono stati tratti in arresto a Cesa dai carabinieri della locale stazione. E’ accaduto durante le prime ore di stamattina. I militari dell’Arma, nel transitare in via Madonna dell’olio, hanno notato un’autovettura Opel Corsa con a bordo due uomini in chiaro atteggiamento sospetto.

Immediatamente fermati e sottoposti a controllo, all’esito di perquisizione personale e veicolare i carabinieri hanno rinvenuto tre grimaldelli in acciaio, uno scanner per decodificare le centraline delle auto, nonché di un portafogli e documenti di una vettura Smart Fortwo, di proprietà di un 29enne di Caivano.

Le verifiche effettuate hanno poi consentito di rinvenire la Smart, abbandonata vicino al cimitero di Cesa, e accertare come la stessa auto fosse stata, poco prima, rubata dai due malviventi a Frattamaggiore. La Smart è stata restituita al legittimo proprietario. I due saranno giudicati con rito direttissimo.