Terremoto nelle isole delle vacanze in Grecia e Turchia: morti e centinaia di feriti

Terremoto nelle isole delle vacanze in Grecia e Turchia: morti e centinaia di feriti

Migliaia di turisti in fuga. Paura anche per uno tsunami


GRECIA – Terremoto 6.7 nella notte tra la Grecia e Turchia. Crolli, feriti. Due vittime sull’isola di Kos – due turisti, segnala il sindaco – e 100 feriti sulle isole elleniche e la costa turca dell’Egeo.

Epicentro nei pressi di Marmaris, un vecchio palazzo è crollato. E a Bodrum paura per un piccolo tsunami. La scossa è stata registrata alle 1.31 ora locale (mezzanotte e mezza in Italia). Sono seguite due forti scosse di assestamento.

Il servizio geologico degli Stati Uniti ha infatti localizzato l’epicentro del terremoto 10 chilometri a sud di Bodrum e 16 chilometri a sud di Kos, ad una profondità di 10 chilometri.

La zona è sismica e diverse scosse erano state avvertite nelle passate settimane. Persone spaventate sono uscite di casa e si sono riversate nelle strade temendo che le case potessero crollare.

I turisti ospiti degli hotel sono tornati velocemente nelle stanze per recuperare gli oggetti personali ma hanno deciso di trascorrere il resto della notte all’aperto, con lenzuola e cuscini presi dalle vicine sedie a sdraio per allestire letti improvvisati, secondo la testimonianza di un giornalista della Associated Press sul posto.

Gli hotel di fronte alla spiaggia nella città turca costiera di Marmaris, pieni di turisti inglesi, sono stati inondati, e le scosse di terremoto sono state avvertite fino alle isole di Rodi e Creta.