Il tragico destino di Gennaro: il pescatore 45enne morto in mare

Il tragico destino di Gennaro: il pescatore 45enne morto in mare

Era da solo in barca al momento dell’incidente: inutili i soccorsi


LUSCIANOGennaro Ferrara, pescatore 45enne originario di Lusciano ma residente a Chioggia, vicino Venezia, è morto lunedì durante una battuta di pesca. L’uomo lavorava come pescatore presso la cooperativa Pescatori di Volano. È uscito la sera scorsa per andare a pescare nei pressi della sacca del Goro quando la sua imbarcazione ha urtato contro un palo di legno. L’urto gli ha fatto battere violentemente la testa. Ferrara ha perso i sensi a causa di una copiosa fuoriuscita di sangue. Sulla barca era da solo e a trovare il cadavere sono stati gli uomini della Guardia Costiera. Sul posto sono intervenuti i sanitari ma non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Le prime ricostruzioni parlano di un malore o di una possibile distrazione che potrebbe essere alla base dell’incidente. Sulla salma è stata disposta l’autopsia che potrà chiarire alcuni punti oscuri poi il corpo sarà restituito alla famiglia.