Truffa, sequestrati 78 mila euro ad un dipendente del Banco di Napoli

Truffa, sequestrati 78 mila euro ad un dipendente del Banco di Napoli

L’uomo, assieme alla moglie, aveva convinto amici e parenti ad investire nella banca, intascandosi poi i soldi


NAPOLI – Nella mattinata odierna i militari della Guardia di Finanza hanno confiscato circa 78 mila euro ad un dipendente del Banco di Napoli e alla moglie.

Il predetto funzionario da 2003 al 2016 aveva convinto amici e conoscenti ad investire in prodotti finanziari della banca, facendo loro presente che si trattava di investimenti particolarmente remunerativi normalmente riservati a personale dell’istituto di credito.

In concreto si era appropriato del denaro degli ignari investitori che avevano versato i soldi direttamente sul conto corrente della moglie.

Il funzionario di banca nel 2014 è stato sospeso dal servizio a seguito di varie irregolarità riscontrate, ma fino al 2016 aveva continuato nella sua attività illecita ai danni degli ignari conoscenti.

Il funzionario in pratica riceveva le somme di denaro dagli investitori, dando loro delle quietanze risultate poi fittizie. I due coniugi poi informavano le vittime del buon esito degli investimenti – mai avvenuti i realtà – convicendoli così a continuare ad investire.

Le vittime si sono accorte del raggiro solo quando hanno chiesto all’istituto bancario la restituzione del denaro che credevano di aver investito.