Rischio terrorismo e controllo del traffico di rientro: le operazioni della Polfer, due i fermati

Rischio terrorismo e controllo del traffico di rientro: le operazioni della Polfer, due i fermati

Identificate oltre 600 persone ed ispezionati oltre 100 bagagli


NAPOLI – La giornata di ieri, 25 agosto, è stata segnata da una straordinaria intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo nelle stazioni campane effettuata dalla Polizia Ferroviaria, Polfer, che ha impiegato 32 pattuglie negli scali e 9 pattuglie a bordo treno, per innalzare al massimo il livello di sicurezza nelle stazioni ferroviarie in questo particolare momento di rischio attentati terroristici, anche in relazione alla maggiore movimentazione di viaggiatori che regolarmente si registra durante la stagione estiva.

In particolare, nel più importante scalo ferroviario di Napoli Centrale, terzo a livello nazionale per grandezza e presenza di viaggiatori, nella giornata di ieri oltre 30 poliziotti del Compartimento Polizia Ferroviaria, alcuni equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e Unità Cinofili, messe a disposizione dalla Questura, che hanno costituito il dispositivo di sicurezza nell’ambito del coordinamento provinciale del controllo del territorio. Nello scalo di Napoli Centrale è stato fermato e denunciato all’Autorità Giudiziaria uno straniero resosi responsabile di tentato furto aggravato ai danni di una giovane viaggiatrice; è stata poi segnalata una persona all’Autorità Provinciale per possesso di sostanze stupefacenti ai sensi dell’art. 79 DPR 309/90; nel pomeriggio militari dell’Esercito Italiano e personale della Polizia Ferroviaria, presenti quotidianamente in stazione, nell’ambito del dispositivo “Operazione Strade Sicure”, hanno fermato e sottoposto a controllo di polizia un pluripregiudicato trovato in possesso di un’arma giocattolo priva di tappo rosso.

Complessivamente, nei 19 scali ferroviari interessati sono state identificate nr. 636 persone, di cui ben 166 sono risultate con precedenti penali, ispezionati circa 100 bagagli ed elevate numerose contravvenzioni al Regolamento di Polizia Ferroviaria.