Sant’Antimo, Rosa Di Domenico costretta ad imparare il Corano sotto minaccia di morte

Sant’Antimo, Rosa Di Domenico costretta ad imparare il Corano sotto minaccia di morte

I coniugi Di Domenico avevano fatto tre denunce prima della scomparsa di Rosa


SANT’ANTIMO – Rosa Di Domenico ha 15 ed è scomparsa dalla casa dei genitori a Sant’Antimo in provincia di Napoli dal mese di maggio. Da circa due anni Rosa intratteneva conversazioni via chat e sui social network con Ali Qasib un uomo pakistano residente al Nord che la minacciava e pretendeva che le inviasse delle sue foto e imparasse il Corano. “Piangeva sempre, tremava, si sedeva in terra in camera sua in un angolino e mi diceva che aveva paura era una cosa più grande di lei” racconta Rosa Marino la madre di Rosa, “Non poteva avere profili social, poteva mangiare solo quando diceva lui e cosa diceva lui e doveva vestirsi da musulmana e imparare il Corano” spiega Luigi il papà di Rosa. “La minacciava di ucciderla, di sgozzarla, di fare del male alla sua famiglia e ai suoi fratelli, abbiamo fatto tre denunce a questa persona prima della scomparsa di Rosa” ricorda il padre. La madre lancia un appello ad Ali Qasib: “Hai anche tu una madre cosa penserà tua madre di te? Fammi chiamare da mia figlia, io sto soffrendo!”.

FONTE: FANPAGE.IT