Colpo da 10mila euro ad Aversa: il colpevole è un 32enne di Giugliano

Colpo da 10mila euro ad Aversa: il colpevole è un 32enne di Giugliano

Dopo il raid il giovane si era dato alla fuga a bordo del suo scooter


AVERSA/GIUGLIANO – I Carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa, in Santa Maria Capua Vetere, presso la locale casa circondariale, hanno eseguito il “provvedimento di esecuzione pene concorrenti”, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord – ufficio esecuzioni penali, a carico di Antonio Narciso, cl. 85 di Giugliano in Campania, già detenuto per altra causa. Il soggetto dovrà espiare la pena complessiva di anni 7, mesi 11 e giorni 17 di reclusione, per una rapina commessa nell’anno 2015 in Aversa.

 

Narciso, insieme al suo complice aveva rapianto un esercizio commerciale di Aversa. I due, a bordo di uno scooter, con il volto coperto da caschi, si erano presentati al negozio. Uno era rimasto sull’uscio minacciando verbalmente gli astanti mentre l’altro si era diretto in un locale situato al piano inferiore dell’esercizio commerciale, adibito a deposito, ove si era impossessato di una cassetta di ferro contenente 10.000,00 euro. I due, si erano dati alla fuga a bordo dello scooter tralasciando stranamente il denaro contenuto in cassa. Il giovane rimasto a guardia, poi identificato per Antonio Narciso, aveva un grosso fiore tatuato sul braccio.