Protesta durante un matrimonio nel napoletano: fucile caricato a benzina verso il Duomo

Protesta durante un matrimonio nel napoletano: fucile caricato a benzina verso il Duomo

Attimi di paura tra i partecipanti alla cerimonia. Sul posto, a placare gli animi, numerosi agenti di Polizia


ACERRA- Spaventosa protesta durante un matrimonio nel napoletano. Ad Acerra, infatti, i lavoratori del Consorzio Unico di Bacino hanno gettato benzina tramite un fucile giocattolo sul portone del Duomo, dove si stava svolgendo la cerimonia. E’ accaduto- come riporta ilmattino.it- questa mattina poco dopo le nove. I lavoratori sono rimasti senza stipendio e senza incarico.

L’ente regionale che operava nel settore dei rifiuti è stato messo in liquidazione mentre circa 1300 addetti napoletani pur essendo rimasti in organico non ricevono né incarichi né salario da anni. « Non vogliamo elemosine né inutile assistenza – hanno dichiarato stamattina i manifestanti – noi vogliamo un lavoro vero. I comuni e la Regione devono attivarsi per trovare soluzioni concrete per tutti». Situazione nel duomo di Acerra molto tesa.

I senza lavoro hanno infatti montato una tenda nel porticato della chiesa e hanno gettato della benzina su un portone servendosi di un fucile giocattolo che invece di essere stato caricato ad acqua contiene il pericoloso liquido infiammabile. Sul posto molti poliziotti.