Rosa scomparsa da 4 mesi, la mamma: “Farò di tutto per trovarti”

Rosa scomparsa da 4 mesi, la mamma: “Farò di tutto per trovarti”

Durante la trasmissione Chi l’Ha Visto, la mamma ha chiesto aiuto anche ai genitori di Qasib


scomparsa

SANT’ANTIMO – E’ scomparsa ormai da quattro mesi Rosa Di Domenico, la 15 enne di Sant’Antimo plagiata da Alì Qasib, un pakistano che viveva a Brescia e di 12 anni più grande.

L’APPELLO DELLA MAMMA

Quattro mesi di nulla, dove nessuno – forze dell’ordine comprese – è riuscito a capire cosa sia realmente successo quel 24 maggio, quando Rosa è uscita di casa per andare a scuola e da allora sembra essere scomparsa nel nulla. Sul caso è tornato la trasmissione di Rai 3 Chi l’Ha Visto, andata in onda ieri sera. Strazianti le parole della mamma di Rosa: “Quando una figlia manca da casa non si vive, si respira solo. Voglio rivolgermi alla famiglia di Qasib: vi prego aiutatemi a trovare mia figlia, cercate di rintracciare vostro figlio”. Poi mamma Rosa si è rivolta direttamente alla figlia: “Rosa se mi senti, sappi che mi manchi, ti voglio bene, sto lottando per te: ti ritroverò ovunque tu sia”

LA SCOMPARSA E IL RAPPORTO CON QASIB

scomparsa In studio i genitori della 15enne, papà Luigi e mamma Rosa, che hanno ricostruito l’intera vicenda. Rosa inizia a chattare con Alì Qasib nel 2015, quando aveva solo 13 anni. Da allora per lei e per la sua famiglia è iniziato un vero e proprio incubo. Qasib inizia a plagiare Rosa pian piano, arrivando anche a minacciare di morte lei e la sua famiglia se la 15enne non si comporta esattamente come vuole lui. Rosa inizia così a cambiare: legge il corano, non mangia più carne, inizia a coprirsi e ad indossare il classico velo mussulmano. I genitori della giovane arrivano a capire cosa sta accadendo e sporgono ben tre denunce verso Alì Qasib. Denunce che però vengono smistate in diverse procure e quindi mai messe in relazione tra loro. “Si parla tanto di prevenzione – ha dichiarato ieri Luigi Di Domenico, papà di Rosa – Ditemi voi se non è prevenire denunciare tre volte la stessa persona. Una ragazza manca da casa da 4 mesi e nessuno riesce a capire cosa sta accadendo, come è scomparsa, dove si trova”.

LE INDAGINI

scomparsa Intanto si continua ad indagare sulla scomparsa della piccola Rosa, nonostante la richiesta di archiviazione presentata dal pm. Richiesta che, per fortuna, è stata rigettata dal gip che anzi ha ordinato il proseguimento delle indagini. “Dobbiamo ringraziare il giudice per la sua sensibilità – ha dichiarato il legale della famiglia Di Domenico –  E’ evidente che Rosa sia stata sottoposta ad un tentativo di radicalizzazione. Tutto fa pensare ad una forma di estremismo religioso”. Dalla scomparsa di Rosa anche di Qasib non vi è più traccia. Anche la famiglia del pakistano, che vive tutt’ora a Brescia, sostiene di non avere più notizie del figlio da circa 10 mesi. Non è da escludere che l’uomo abbia lasciato il paese e che Rosa sia con lui e non sia in grado di mettersi in contatto con la famiglia.