Rosa ancora scomparsa, Qasib aveva un complice che la spiava

Rosa ancora scomparsa, Qasib aveva un complice che la spiava

La rivelazione a “Chi l’ha visto?”, lo zio del pakistano è in una foto nei pressi della scuola della ragazza a Sant’Antimo


rosa

SANT’ANTIMO – Una situazione ancora del tutto ingarbugliata quella della scomparsa di Rosa Di Domenico, la ragazzina 15enne di Sant’Antimo sparita lo scorso 24 maggio dal comune napoletano. Si continua ad indagare senza sosta e ieri sera a CHI L’HA VISTO? è andato in onda un nuovo servizio.

Alì Qasib, il pachistano accusato di aver rapito la 15enne, avrebbe avuto un complice in paese che controllava Rosa. Si tratta, con molta probabilità, dello zio del pachistano, “assoldato” per controllare la 15enne proprio a Sant’Antimo. Ancora sconosciuta l’identità dell’uomo, che quanto pare ora si troverebbe in Pakistan.

Una foto ritrae l’uomo nelle vicinanze di un giardino sito presso la scuola superiore che Rosa frequentava. A quel punto un inviato mostra la foto dello zio di Qasib all’amica della quindicenne, che conferma di averlo visto.

“Nessuno è mai venuto a casa a controllare il computer o le cose di mia figlia”, dice intanto il padre di Rosa. Si trova in Germania Alì Qasib, sparito contemporaneamente alla ragazza. Appello agli spettatori di tutta Europa.