Sorvegliato speciale arrestato mentre stava per prendere il treno

Sorvegliato speciale arrestato mentre stava per prendere il treno

L’operazione della Polizia. L’uomo era sottoposto a questa misura a causa della sua pericolosità sociale


speciale sorvegliato pasquale Florio

NAPOLI – Pur essendo libero dal servizio, un agente del Commissariato di P.S. “Portici-Ercolano”, stamane, ha comunque svolto la sua attività lavorativa. Il poliziotto, infatti, in transito a Napoli, si è recato alla Stazione Eav di Napoli-Piazza Garibaldi, al fine di prendere il treno diretto a Sarno (NA), quando si è imbattuto in un pregiudicato di Portici (NA), sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale della P.S., con obbligo di soggiorno: Pasquale Florio, di 53anni.

L’agente, notato l’uomo, ha deciso di seguirlo, rinunciando di prendere il treno che lo avrebbe condotto a casa. Salito sul treno della tratta Napoli-Sorrento, senza mai perdere di vista il pregiudicato,  ha chiamato i colleghi del Commissariato di P.S. Portici-Ercolano che, all’arrivo in stazione, hanno potuto stringere le manette ai polsi a Florio.

Il 53enne, scarcerato dalla Casa di reclusione di Volterra (PI), il 13 marzo scorso, dopo aver scontato una pena detentiva di circa 12 anni, da soli 3 mesi, a causa della sua pericolosità sociale, era stato sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale della P.S., con obbligo di soggiorno.

Florio, infatti, nel corso della sua carriera criminale, da nord a sud della penisola, ha commesso una serie di reati ed in particolare truffe, falsità materiali, anche in concorso con altri. Sottoposto agli arresti domiciliari, nella mattinata di domani Florio, sarà processato con rito per direttissima.