Stupro in pieno giorno ai giardinetti: donna in ospedale

Stupro in pieno giorno ai giardinetti: donna in ospedale

Alcune persone hanno riferito di aver visto l’uomo afferrare la donna per il collo, consumando l’atto sessuale


NAPOLI – Urla e lamenti hanno attirato l’attenzione dei passanti che transitavano in zona che hanno notato un uomo ed una donna litigare, a pochi passi da Porta Capuana, nel centro storico di Napoli. La donna, una clochard di origini straniere, ha poi riferito di essere stata vittima di un stupro da un extracomunitario di origini africane.

Come riporta Il Mattino, i due si trovavano vicino i giardinetti nei pressi di un’area transennata dove stanno eseguendo dei lavori di manutenzione, poco dopo le 10 di questa mattina. Alcune persone hanno riferito di aver visto l’uomo afferrare la donna per il collo, consumando l’atto sessuale, mentre la vittima si dimenava  ed urlava. I carabinieri ora stanno indagando per verificare l’accaduto mentre la donna è stata trasportata al Loreto Mare per le cure mediche.

ALTRI EPISODI

Un episodio simile accadde pure a Caserta quando una donna di 40 anni venne assalita dal suo aggressore che gli è entrato in casa cercando di consumare l’atto sessuale. Solo la ribellione della vittima ha messo in fuga l’uomo.

Sempre a Caserta, un uomo, di circa 65anni, viaggiava in treno accanto ad una ragazza, quando d’un tratto ha iniziato a molestarla, toccandole la gamba. L’uomo poi ha iniziato a toccarsi nelle parti intime ed a masturbarsi non curante delle circostanze e degli altri passeggeri a bordo. La giovane donna, impaurita ed in lacrime,  ha iniziato ad urlare fino ad attirare l’attenzione di due poliziotti liberi dal servizio a bordo del treno.