Villaricca, petizione contro lo SPRAR: si mobilita il comitato

Villaricca, petizione contro lo SPRAR: si mobilita il comitato

‘L’associazione chiede la revoca della delibera, la quale prevede l’arrivo di 94 migranti


petizione

VILLARICA – Il comitato cittadino “Difendiamo la nostra terra, difendiamo il nostro futuro!”,  nasce a luglio 2017 dall’esigenza di tutelare i diritti e le esigenze dei cittadini, promuove attività sul territorio, si occupa di denunciare il deposito illegale di rifiuti, promuove la sensibilizzazione delle tematiche di carattere politico, e sostanzialmente da voce alle richieste dei cittadini.

Proprio in seguito alle numerose segnalazioni pervenute dai cittadini, abbiamo predisposto questa petizione da far firmare, attraverso la quale si chiede alla giunta comunale di agire in autotutela per rimuovere il provvedimento con il quale è stato predisposto lo SPRAR, a causa della mancanza di strutture idonee a perseguire l’obbiettivo di integrazione.

Noi membri del comitato cittadino “Difendiamo la nostra terra, difendiamo il nostro futuro!” e noi cittadini, ci appelliamo al potere della giunta comunale affinché agisca in autotutela nei confronti della delibera di giunta GIUNTA/2017/64/13-07/2017 avente ad oggetto “ATTO DI INDIRIZZO PER L’INDIZIONE DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER “L’INDIVIDUAZONE DI UN SOGGETTO DEL TERZO SETTORE, IN FORMA SINGOLA O ASSOCIATA, PER LA COSTITUZIONE DI RETE S.P.R.A.R. PER L’ACCOGLIENZA DI N. 94 MIGRANTI””. Chiediamo che venga effettuata una rivalutazione degli interessi pubblici, e pertanto che venga revocata tale delibera, affinché non sia più previsto l’arrivo dei suddetti migranti, a causa dell’assenza di strutture che permettano l’efficace ed effettiva integrazione dei migranti, e altresì a causa della futura svalutazione di un territorio già dilaniato da roghi tossici ed esalazioni sgradevoli provenienti dalle discariche vicine.

COMUNICATO STAMPA

PETIZIONE