Cyberbullismo nel napoletano: sim clonate a minorenni

Cyberbullismo nel napoletano: sim clonate a minorenni

Le forze dell’ordine sono al lavoro per risalire all’identità degli hacker


cyberbullismo sim clonate torre annunziata

TORRE ANNUNZIATA – Dalla provincia di Napoli un’altra brutta storia di cyberbullismo. Diversi hacker, infatti, si sarebbero impossessati, clonando le sim, di materiale multimediale come foto e video, oltre ad aver copiato le conversazioni telefoniche impossessandosi dell’identità del titolare della scheda telefonica. A finire nella rete di questi loschi personaggi- come riporta metropolis.it- una ragazzina di 16 anni: è la prima vittima accertata a Torre Annunziata ma per gli investigatori non è l’unica.

Il fenomeno è venuto fuori nei gironi scorsi dopo la decisione dei genitori della ragazzina di presentare denuncia ai carabinieri della stazione di Torre che ora sono preoccupati per l’uso del materiale multimediale rubato dall’hacker. Le forze dell’ordine sono al lavoro per impedire che si possano ripetere tristi vicende come quella di Tiziana Cantone.