Agguato di camorra, Palumbo era l’autista del nuovo boss del clan Rea

Agguato di camorra, Palumbo era l’autista del nuovo boss del clan Rea

L’omicidio potrebbe essere un segnale inviato al clan Rea. Continuano ad indagare i carabinieri


agguato

CASALNUOVO – L’agguato di camorra consumatosi ieri sera, in cui ha perso la vita Clemente Palumbo e sua madre, Immacolata De Rosa, avrebbe un movente. La vittima 38enne era stata vista in compagnia del nuovo boss del clan Rea, era infatti diventato il suo autista.

AGGUATO DI CAMORRA

L’uccisione di Palumbo sarebbe quindi, come riporta cronachedellacampania.it, un segnale inviato al nuovo reggente del clan Rea da parte del gruppo dei Veneruso. I due clan collaboravano insieme fino a qualche mese fa, ma qualcosa è andato storto.

Continuano le indagini da parte dei carabinieri di Castello di Cisterna e di Casalnuovo, impegnati nell’esaminare tutte le immagini delle telecamere di videosorveglianza del bar sito nei pressi del luogo della sparatoria e tutte le testimonianze relative al caso.

LEGGI ANCHE

Agguato mortale a Palumbo e sua madre, una telecamera ha ripreso i killer?