Agguato nel napoletano: dopo la mamma, morto anche il figlio

Agguato nel napoletano: dopo la mamma, morto anche il figlio

La donna pare sia stata colpita per sbaglio da un proiettile. Questo il responso del medico legale


agguato morti madre figlio casalnuovoagguato morti madre figlio casalnuovo

CASALNUOVO – Duplice omicidio di camorra questa sera in provincia di Napoli, a Casalnuovo. In un agguato una donna è stata uccisa  ed è stato ferito gravemente il figlio, morto successivamente per le riprese riportate. Nell’agguato di camorra- come riporta ilmattino.it- hanno perso la vita Immacolata De Rosa, 62 anni, colpita da un proiettile per sbaglio, e Clemente Palumbo, 34 anni, stato raggiunto da due proiettili. I due sono stati colpiti dai killer mentre si trovavano a via Casarea, a Casalnuovo, in auto.

Non è stato un malore, come si pensava in un primo momento, ma un colpo di arma da fuoco ad uccidere Immacolata De Rosa: un colpo entrato nella regione ascellare sinistra fatale per la donna, è stato questo il responso del medico legale giunto sul posto del delitto. Vista la dinamica c’è da presumere che l’anziana sia stata colpita per sbaglio, raggiunta da un proiettile destinato al figlio. Il corpo della donna era stato trovato sul sedile passeggero, al fianco del figlio, e come detto a un primo esame non presentava macchie di sangue. Circostanza che, unita all’assenza di ferite visibili a prima vista, aveva indotto gli investigatori a non escludere l’ipotesi del malore.

Sembra che non ci siano stati testimoni dell’agguato. A scoprire mamma e figlio una pattuglia di carabinieri nell’auto parcheggiata sotto casa dei due. Palumbo non era ritenuto affiliato a nessun clan ma era noto alle forze dell’ordine per vecchie storie di droga.

Agguato di camorra nel napoletano: morta una donna, grave il figlio