Casoria, bloccano un condominio per un furto: uno dei 3 finisce in ospedale

Casoria, bloccano un condominio per un furto: uno dei 3 finisce in ospedale

L’obiettivo della banda del buco era una tabaccheria. Arrestati gli altri due complici


condominio casoria arpino furto banda buco ospedale tabaccheriacondominio casoria arpino furto banda buco ospedale tabaccheria

CASORIA – Per effettuare un furto in una tabaccheria avevano “sequestrato” un intero condominio, bloccando con una scala metallica  la porta di ingresso del palazzo in via Cavour, ad Arpino, grosso quartiere di Casoria. Successivamente, come riporta ilmattino.it- si sono dati da fare con picconi e piedi di porco, per praticare un foro nel muro esterno del negozio preso di mira. Un piano criminale che ha fatto acqua da tutte le parti. Perché i  ladri sono stati arrestati dai carabinieri, e uno per sfuggire ai militari è caduto da un piano rialzato, spaccandosi una vertebra.

Ora Nicola De Maso, 46 anni, napoletano, è ricoverato al Cardarelli di Napoli in prognosi riservata, ma non è pericolo di vita. I sui due complici, Salvatore Maresca, 34 anni, di Napoli e Antimino Morlando, 39 anni, di Sant’Antimo, nonostante si fossero nascosti dietro un muretto di calcinacci in un locale disabitato, sono stati individuati e ammanettati dai militari della caserma di Arpino, diretta dal luogotenente Agostino Polverino. Su diposizione del magistrato di turno presso la Procura di Napoli Nord, Morlando e Maresca, i componenti della banda sono stati posti agli arresti domiciliari, in attesa di essere processati per direttissima per tentato furto e danneggiamento.

Aveva hashish e marijuana: arrestato spacciatore di Casoria