Cavi rubati al Caccioppoli, interviene la Città Metropolitana: stop ai doppi turni

Cavi rubati al Caccioppoli, interviene la Città Metropolitana: stop ai doppi turni

Domani verrà installato un generatore esterno, entro fine mese il ripristino dell’impianto

@Rossella Palmieri

NAPOLI – Nella notte tra il 5 e il 6 Novembre, centinaia di metri di cavi collegati alla cabina elettrica che alimenta l’Istituto Renato Caccioppoli, in via Nuova del Campo a Poggioreale, sono stati rubati. Il danno economico: fuori dalla portata delle casse scolastiche. Il danno umano: centinaia di studenti fuori dall’istituto completamente al buio e quindi incapace di ospitarli per le lezioni.

Dopo un sit-in di protesta al Comune per l’ennesimo furto subito ai danni della scuola (solo questa estate, di fatti, altri cavi erano stati rubati), si sta cercando di far fronte al problema attraverso doppi turni pomeridiani presso la succursale dell’istituto. Ma per una parte degli studenti tale soluzione risulta più che scomoda, praticamente impensabile: molti di quelli che frequentano il liceo, indirizzo sportivo gareggiano a livello agonistico e presenziare alle lezioni pomeridiane significherebbe bloccare gli allenamenti in previsione delle prossime gare. Servirebbe il dono dell’ubiquità (o forse di orari più umani?).

La preside dell’Istituto Caccioppoli Roberta Tagliaferro si dice ai ragazzi “con le mani legate”, nulla per adesso può essere fatto, si resta in attesa di nuove e più adeguate soluzioni, anche da parte del comune di Napoli in fatto di sorveglianza per un luogo che, con lo scendere del buio, si ritrova ad essere alla mercé di prostituzione e atti come questo.

A risolvere il problema ci ha però pensato la Città Metropolitana, che ha predisposto l’installazione nella giornata di domani un un generatore aggiuntivo da 110 KiloWatt che servirà ad alimentare l’intera struttura scolastica, annunciando entro fine mese il ripristino dell’impianto interno danneggiato e reso inutilizzabile dal furto di cavi.

La Città Metropolitana ha predisposto l’installazione, che avverrà nella giornata di lunedì, di un generatore da 110 Kw che alimenterà l’intera struttura. Entro fine mese il ripristino dell’impianto interno. L’annuncio è del consigliere metropolitano delegato all’edilizia scolastica Domenico Marrazzo, dopo un incontro con una delegazione dei genitori degli alunni. Con l’arrivo del gruppo elettrogeno si porrà quindi fine ai doppi turni, presumibilmente già dalla giornata di martedì.