La maledizione della stazione: Raffaella e Simona unite da un tragico destino

La maledizione della stazione: Raffaella e Simona unite da un tragico destino

Ieri Simona ha perso la vita su quei binari di Casalnuovo che a maggio scorso avevano portato via anche Raffaella


CASALNUOVO – Un anno fa, quei binari maledetti strapparono all’affetto dei suoi cari la giovane Raffaella. La ventenne, Raffaella Ascione fu travolta da un treno in corsa mentre attraversava i binari della stazione. Forse l’imprudenza, forse soltanto un po’ di sfortuna, ma ora entrambe, Raffaella e Simona non ci sono più.

Raffaella fu travolta da un treno in corsa che purtroppo non riuscì a fermarsi in tempo, spezzando così la vita della giovane donna. Dopo circa un anno, ecco una nuova tragedia. stessa stazione, stessi binari ed identica morte. Questa volta è toccato a Simona Di Marzo, 21 anni. La giovane, di ritorno dall’università, ha attraversato i binari per andare a salutare i suoi genitori ed ecco che un treno a tutta velocità è passato e l’ha travolta. Una tragica morte proprio sotto gli occhi dei suoi genitori.

Un tragico destino che ha voluto portare via le due giovani. Un’altra vittima, un altro lutto. Un dramma che ha sconvolto, non solo la famiglia e gli amici della povera Simona, ma l’intera cittadina di Casalnuovo. Quando si muore in questa maniera, ed a farlo sono soprattutto i giovani, non ci sono parole: soltanto lacrime e dolore.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage