Visionaria per l’ecosostenibilità, un impegno concreto per il territorio

Visionaria per l’ecosostenibilità, un impegno concreto per il territorio

Si rinnova l’appuntamento con Visionaria. Oggi, sarà possibile trovare i ragazzi dell’associazione a Mugnano, a Villa Miriam Makeba, dalle 10 alle 13, per una mattinata all’insegna del book sharing e dell’informazione sull’ecosostenibilità

@Saverio Nappo

MUGNANO – Com’è noto, le tematiche ambientali hanno caratterizzato particolarmente i nostri territori negli ultimi venti anni. Crisi dei rifiuti sintomatiche o indotte hanno scandito il passare degli anni con una regolarità imbarazzante. Come se non bastasse, la politica locale non è stata in grado di far fronte alle emergenze con efficienza immediata né tantomeno è stata avvezza alla pianificazione del futuro. La storia, insomma, la conosciamo tutti: più di chiunque altro, la rivoluzione ecologica l’hanno fatta i cittadini di tutta la Campania. Soprattutto nell’area vesuviana e in “terra di lavoro”, a cavallo tra la provincia Nord di Napoli e la provincia Sud di Caserta. Nel tempo, come conseguenza diretta della sensibilizzazione della cittadinanza divenuta, poi, attiva, sono nate diverse realtà autonome e indipendenti, associazioni, che hanno portato avanti la campagna di informazione nei territori un tempo in piena emergenza. Come Visionaria.

visionaria-serr
Visionaria aderisce alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2017

Di Visionaria abbiamo già parlato in questi anni. L’associazione è ufficialmente nata a Qualiano ma è attiva su tutto il territorio nel segno di due semplici ma significative keywords: ecosostenibilità e informazione. Nel novembre del 2016, Visionaria organizzò un book sharing in Piazza del Popolo a Qualiano. La cittadinanza fu coinvolta in una mattinata all’insegna della sensibilizzazione sulle tematiche ambientali, il tutto accompagnato da uno scambio di libri. Aggregazione, informazione, comunicazione, il tutto fatto in mezzo alla gente, per la gente. Analogamente, Visionaria fu coinvolta lo scorso giugno nella rassegna “Giugno Giovani 2017” nei giardini antistanti il Museo Nazionale di Capodimonte. Anche in quel caso, le stesse parole chiavi furono protagoniste del banchetto e, nemmeno a dirlo, la partecipazione fu notevole. Tuttavia, si sa, la sensibilizzazione è un lavoro che non finisce con lo spegnimento dei riflettori di una determinata rassegna. Anzi.

visionaria-book
Visionaria organizza i suoi eventi, basandoli sul book sharing

Tantomeno Visionaria ha intenzione di fermarsi. L’obiettivo resta lo stesso che ha animato l’associazione in questi anni: informare la cittadinanza e istruirla per tenerla al passo dell’Europa intera. A tal proposito, in occasione della Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti 2017 (SERR 2017), Visionaria risponde ancora “presente”. Questa mattina, il loro banchetto sarà a Mugnano, in villa Miriam Makeba, sita in via San Lorenzo. Per tre ore (e passa), ritorna il book sharing, lo scambio di informazioni, la sensibilizzazione e l’ecosostenibilità. Come dire: un ottimo modo di perseverare.