Colpito dal fratello durante una battuta di caccia: muore giovane papà

Colpito dal fratello durante una battuta di caccia: muore giovane papà

Pietro lascia una moglie e tre figli


giovane papà

SALA  CONSILINA – Un colpo accidentale partito dal fucile del fratello minore che gli è stato fatale: un uomo di 34 anni , Pietro Pica, giovane papà, ha perso la vita durante una battuta di caccia al cinghiale sul monte Sito Alto ieri pomeriggio. Il 34enne è morto praticamente sul colpo. La vittima lascia la moglie e tre figli.

Ucciso dalla passione quella per la caccia e per la montagna, condivisa con il papà e i fratelli. Sembrerebbe che il colpo letale sia partito accidentalmente dal fucile del fratello minore che si trovava sul luogo dell’accaduto con lui ed altri amici. Quest’ultimo risulta indagato per omicidio colposo.

Pietro Lavorava come elettricista e in un’azienda petrolifera di Corleto. Socievole e generoso, lascia la moglie Mariateresa e tre bambini, un maschio e due femmine. Numerosissimi i messaggi di cordoglio ed enorme l’affetto del suo paese che si stringe attorno al dolore dei parenti e della moglie.

Sul posto è giunta l’ambulanza del 118, ma per il giovane papà era già troppo tardi. Indagano i carabinieri della locale compagnia.