Donna incinta tra i Rom all’auditorium di Scampia, Palmieri: “soluzione decorosa”

Donna incinta tra i Rom all’auditorium di Scampia, Palmieri: “soluzione decorosa”

Il presidente della commissione Trasparenza del Comune di Napoli ha aggiunto: “Non possiamo avvicinarci al Natale restando impassibili all’idea che un neonato possa essere ospitato nel freddo”


palmieri trasparenza rom scampia donna incintapalmieri trasparenza rom scampia donna incinta

NAPOLI – “Tra la comunità rom ospite da fine agosto dell’Auditorium di Scampia, c’è una donna incinta che partorirà a breve. Intervenga subito il sindaco per scongiurare che la signora, dopo il parto, sia costretta a tornare in una struttura decisamente inadeguata ad accogliere lei ma soprattutto il figlio”. Lo scrive in una nota il presidente della commissione Trasparenza del Comune di Napoli, Domenico Palmieri.

La notizia non può lasciare indifferente l’amministrazione comunale che, sull’intera vicenda, già ha fatto registrare un colpevole ritardo: il 27 agosto – spiega Palmieri – a seguito dell’incendio che interessò il campo di via Cupa Perillo, una cinquantina di persone furono accolte nell’Auditorium De André, unico luogo di un territorio non certo semplice adatto ad ospitare eventi culturali e di solidarietà. Oggi, di ospiti se ne registrano appena 29. Al momento, mi riferiscono il presidente dell’Ottava Municipalità Paipais e alcuni volontari, il Comune non è riuscito a trovare una soluzione né per restituire la struttura agli abitanti di Scampia, né per dare alla comunità rom una collocazione più adeguata”.

L’imminenza del parto di questa donna – conclude Palmieri – inchioda l’amministrazione ad agire bene e subito. Non possiamo avvicinarci al Natale restando impassibili all’idea che un neonato possa essere ospitato nel freddo dell’Auditorium dell’area Nord”.