Intimidazione di Camorra: picchiano il fratello del sindaco e gli sparano nell’auto

Intimidazione di Camorra: picchiano il fratello del sindaco e gli sparano nell’auto

“Dì a tuo fratello che deve andare via”, queste le parole pronunciate dagli aggressori


sindaco

CASAPESENNA – In tre lo bloccano e lo picchiano. E’ quanto accaduto a Luigi De Rosa, fratello 47enne del sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa. Sembra una vera e propria intimidazione di camorra. L’aggressione è avvenuta in campagna, in località Callitto“.

La vittima è stata avvicinata dai malviventi dai tre malviventi che dopo averlo immobilizzato e dopo averlo aggredito gli hanno riferito di dire al fratello, il sindaco Marcello, di andarsene da comune, quindi di dare le proprie dimissioni. Come riporta il sito internet casertanews.it, dopo l’aggressione, i balordi avrebbero anche sparato un colpo di fucile contro l’auto della vittima, una Fiat Panda e gli hanno mandato in frantumi il vetro posteriore.

Dopo l’aggressione i banditi sono scappati via e così sono subito stati chiamati i soccorsi. Sul posto è giunta un’ambulanza, i carabinieri e la polizia.

FOTO DI REPERTORIO

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage