Rubavano ai pazienti malati in ospedale: in manette moglie e marito

Rubavano ai pazienti malati in ospedale: in manette moglie e marito

Gli oggetti erano occultati nella biancheria intima della donna: arrestati dalla polizia


CASERTA –  Furto aggravato in concorso all’Ospedale di Caserta: La Polizia di Stato li arresta in flagranza.

Ieri pomeriggio, intorno alle ore 18.30 circa, la Polizia di stato di Caserta – Squadra Volante – in servizio di Controllo del territorio, interveniva in Via Tescione, presso Ospedale di Caserta, ove era stato segnalato il furto di un cellulare ai danni di una donna malata e ricoverata nel predetto Nosocomio.

IN MANETTE MOGLIE E MARITO

Gli uomini della Squadra Volante, coordinati dal Dott. Michele Pota, intervenivano prontamente,monitorando la zona ed addivenendo al fermo di 2 soggetti pluri-pregiudicati entrambi di Torre del Greco (NA), rispettivamente L.m.C classe 1990 con Obbligo di Dimora in Napoli e A. N. classe 86 coniugato alla medesima. I Soggetti, a seguito di perquisizione personale, venivano trovati in possesso di n. 2 telefoni cellulari, occultati nella biancheria intima della donna, nonchè, di un portamonete contenente 70 euro il tutto chiaro provento di furto aggravato in danno di 3 persone ricoverate in altrettanti Reparti differenti del locale nosocomio civile di Caserta.

Quanto indebitamente asportato veniva riconsegnato ai rispettivi proprietari, i quali, nonostante le precarie condizioni sanitarie, venivano rassicurati sulla costante attenzione e presenza delle Forze dell’Ordine recuperando piena sicurezza nel sostenere ed affrontare la propria degenza e le proprie infermità. Si procedeva a condurre i malfattori in Questura per gli accertamenti di rito presso il locale gabinetto di polizia scientifica a seguito dei quali venivano tratti in arresto per furto aggravato in concorso, pertanto, veniva data comunicazione al Magistrato di turno il quale disponeva che venissero tradotti presso i loro domicili in attesa del rito direttissimo.