Sant’Antimo, manifesto contro il sindaco: “Smettila di fare la vittima: costruisci abusivamente”

Sant’Antimo, manifesto contro il sindaco: “Smettila di fare la vittima: costruisci abusivamente”

Nella locandina affissa in città ci sono tutti i dettagli della vicenda che ha coinvolto il sindaco e la moglie. La firma di quell’ordinanza comunale è del geometra vittima di intimidazioni


sant'antimo

SANT’ANTIMO – Un manifesto sta facendo il giro della città e sta creando non poche discussioni nella politica santantimese. Sul volantino è fotografata l’ordinanza di demolizione imposta a Ceparano Raffaela, moglie del sindaco Aurelio Russo in riferimento ad un suo manufatto abusivo.

L’ordinanza è a firma di Santo Maisto, responsabile del settore al comune di Sant’Antimo. Lo stesso geometra che un paio di mesi fa fu oggetto di minacce e atti intimidatori: la sua auto ad ottobre scorso fu addirittura colpita da diversi colpi di pistola in via Formia (Leggi Qui).

Sul manifesto contro il sindaco, di cui non è stata rivendicata la paternità, si legge:

“Smettila di recitare la parte della vittima e del santo: fai sapere che costruisci abusivamente come per il passato quando sei stato condannato e hai patteggiato la pena”.

Nell’affissione fotografata in vari punti della città (questa in via Dante Alighieri) ci sono tutti i dettagli della vicenda e i dati dei destinatari del provvedimento (che abbiamo provveduto ad oscurare). Un fatto che scuote i giorni di Natale della politica a Sant’Antimo e di cui sentiremo l’eco anche dopo le feste.

LE FOTO DEL MANIFESTO

sant'antimo