Sequestra e rapina una donna: 25enne muore in carcere poco dopo l’arresto

Sequestra e rapina una donna: 25enne muore in carcere poco dopo l’arresto

Ancora non sono chiare le cause del decesso. La rapina ed il sequestro insieme alla compagna ed un amico


carcere

MONTEFORTE IRPINO –  Sequestra e rapina una donna a ridosso del Natale, poi muore poco dopo il suo arresto.

Due uomini ed una donna hanno bloccato un’anziana donna di 70 anni, la notte del 23 dicembre, nei pressi della sua abitazione, e l’hanno portata via a bordo di un’auto. Costretta a salire in macchina,  l’anziana sarebbe stata percossa e minacciata allo scopo di rivelare dove nascondesse gioielli e oggetti preziosi.

La donna  è stata poi buttata  fuori dall’auto, ed abbandonata nelle campagne di Monteforte Irpino dai tre balordi che sono poi  fuggiti. Una pattugli dei carabinieri ha poi visto e soccorso la donna,  trasportata in ospedale.  I militari poco dopo hanno  rintracciato i tre banditi  e li hanno trasferiti in carcere, grazie ai filmati di alcune telecamere di sorveglianza i militari hanno individuato l’auto usata per la rapina e sono riusciti a risalire ai proprietari.

Subito dopo il trasferimento alla casa circondariale, un tragico destino attendeva uno dei tre balordi:   uno di loro, intorno ai 25 anni, è deceduto in carcere per cause in via di accertamento.  Il giovane con precedenti di polizia, era stato arrestato ieri sera dai carabinieri del comando provinciale di Avellino assieme alla compagna coetanea di Salza Irpina e un pregiudicato 40enne di Avellino.

E’ stata disposta l’autopsia, mentre è stata avviata anche una indagine interna. Sono stati gli agenti di polizia penitenziaria a lanciare l’allarme, questa mattina, ma ogni tentativo di soccorso si è rivelato inutile. Si ipotizza che il giovane sia stato stroncato da una dose di droga di cui aveva fatto uso prima di entrare in carcere.