Vende la figlia di 12 anni all’orco 80enne per fare sesso: condannata

Vende la figlia di 12 anni all’orco 80enne per fare sesso: condannata

Gli atti sessuali venivano consumati anche in presenza della donna


figlia

SALERNO – Una storia che ha dell’incredibile quella che si è verificata nel salernitano. Una donna vendeva a 15 euro la figlia di soli 12 anni ad un uomo di 83 di Pontecagnano. La ragazzina era costretta dalla madre ad avere rapporti sessuali con l’anziano. Secondo la ricostruzione della Procura, la 32enne avrebbe promesso la figlia ad un 83enne (già rinviato a giudizio) e ad alcuni suoi clienti per pochi euro: dai 5 ai 15 euro. In qualche caso 20 euro. Gli atti sessuali venivano consumati anche in presenza della madre.

È stata la stessa minore a confermare in un certo senso i comportamenti della madre. Nel corso dell’incidente probatorio di alcuni mesi fa – non smentì l’abitudine della mamma di “prometterla” durante le telefonate con i suoi clienti. La storia è stata scoperta a fine gennaio scorso dai carabinieri grazie ad un’attività di intelligence della procura Antimafia di Salerno.

Intanto sono stati dati tre anni di reclusione alla donna, da parte del gip Renata Sessa che ha processato la 32enne con rito abbreviato. Risponde di sfruttamento della prostituzione minorile aggravato dal vincolo di parentela.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage