Violentarono una ragazza sulla spiaggia: condannati a otto anni di carcere

Violentarono una ragazza sulla spiaggia: condannati a otto anni di carcere

La povera vittima fu raggiunta dai due ragazzi mentre era sola in spiaggia


violenza

SALERNO – Sono accusati di violenza sessuale nei confronti di una ragazza, Radouane Makkak ed Hassan Raziqi condannati a quattro anni di reclusione ciascuno. La sentenza è stata emessa dai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Salerno che hanno riconosciuto ad entrambi gli imputati le circostanze attenuanti generiche con il riconoscimento della diminuente del rito (l’abbreviato condizionato all’escussione della porta offesa e che il GUP aveva respinto).

LA SENTENZA

La sentenza è stata più lieve rispetto alla richieste del pm Francesco Rotondo, ossia di dieci anni per Makkak ed otto anni per Raziqi. I due stranieri, per i quali è stata disposta anche l’espulsione, sono stati anche condannati al risarcimento dei danni subiti dalla parte civile.

LA VIOLENZA SESSUALE

Era la notte del 17 maggio dello scorso anno, quando i due ragazzi, da quanto emerso dalla ricostruzione dei fatti esposti dalla vittima, si sarebbero avvicinati alla ragazza che si era recata sulla spiaggia di Santa Teresa dopo aver trascorso la serata con degli amici.

I ragazzi si sarebbero poi seduti accanto alla ragazza, una dipendente delle Ferrovie, chiedendole del denaro. Uno dei due si sarebbe allontanato per acquistare degli alcolici per poi fare ritorno. La ragazza, resasi conto della situazione, cercò di scappare ma fu bloccata da entrambi, subendo lo stupro. La povera vittima fu, inoltre, costretta da Makakk a prendere l’auto e a guidare con lui accanto fino alle prime ore del mattino.