Chiude il reparto di Terapia del dolore, oltre 7mila firme per aiutare i malati terminali

Chiude il reparto di Terapia del dolore, oltre 7mila firme per aiutare i malati terminali

Il primario va in pensione e il reparto sarà soppresso


terapia del dolore

NAPOLI – Chiude la Terapia del dolore del Cardarelli, il primario va in pensione e il reparto sarà soppresso. Era considerato l’unico del genere alla cura dei pazienti oncologici terminali. Come riporta Repubblica.it Vincenzo Montrone, anestetista e terapeuta del dolore, accusa lanciando un appello sul sito change.org: “Sono deluso e amareggiato, tutti i malati che arriveranno in fase terminale e ricoverati nelle varie divisioni, saranno inviati, come accadeva molti anni fa, nel dipartimento di emergenza determinando ricoveri impropri e una morte priva di umanità.”

E così da 24 ore è partita una raccolta firme che verrà consegnata nelle mani del Presidente della Regione Vincenzo De Luca per scongiurarne la chiusura, per il momento si sono raggiunte oltre 7 mila firme. Nel frattempo l’organizzazione sta organizzando una manifestazione al palazzo di Santa Lucia di Napoli.