Ancora violenza: baby gang accerchia militari e picchia tre ragazzi

Ancora violenza: baby gang accerchia militari e picchia tre ragazzi

Si urla di tutto: “Ti spezzo le gambe, ti ammazzo, non farti più vedere”


militari

NAPOLI – Solito sabato sera di violenza quello che è appena trascorso a Napoli, sul lungomare di Mergellina. Erano le 23:30 circa, quando tre ragazzini, forse per uno sguardo di troppo vengono aggrediti da un nutrito gruppo di bulli. L’intero fatto, raccontato dal Corriere del Mezzogiorno, sarebbe iniziato quando i 3 rivolgono qualche frase scherzosa ad una ragazza, la quale indossava una pelliccia color fucsia. La giovanissima, non avrebbe accettato le frasi scherzose, ed una volta chiamato a raduno il branco, si sarebbero messi all’inseguimento dei tre malcapitati.

Comincia così la caccia per le strade limitrofe. Le vittime fuggono verso la zona della “colonna spezzata” e cercano rifugio dai militari presenti in zona. Il branco però non si intimorisce e accerchia la camionetta. Mentre due di loro cercano di affrontare i militari, gli altri colpiscono i ragazzi più volte con pugni al volto.

In pochi minuti il caos,  si urla di tutto: “Ti spezzo le gambe, ti ammazzo, non farti più vedere”, urlano. “Ti dobbiamo uccidere”; “Ti nascondi dietro le guardie, sei peggio di loro”. Queste le frasi rivolte ai 3 ragazzini. I militari immediatamente chiamano i rinforzi. I carabinieri arrivano in pochi attimi ma immediatamente il gruppo scappa via.  I tre ragazzi, con evidenti ferite al volto per gli schiaffi e i pugni incassati, hanno poi raccontato: “Erano tanti, veramente non abbiamo fatto nulla”.

Guarda il video

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage