Giugliano, scappa dall’ospedale dove era ricoverato e muore in strada

Giugliano, scappa dall’ospedale dove era ricoverato e muore in strada

Alessandro era un uomo noto e ben voluto in zona. Lascia due figli


giugliano

GIUGLIANO –  Un dramma ha sconvolto alle prime ore del giorno il quartiere Madonna Delle Grazie  a Giugliano, dove è stato ritrovato il cadavere di un uomo in via San Giovanni a Campo, disteso al suolo. Si chiamava Alessandro, era un cittadino ucraino, un clochard, classe ’71, che viveva in città.

ALESSANDRO SCAPPA DALL’OSPEDALE  E MUORE IN STRADA

L’uomo era noto nel quartiere dove frequentava spesso la parrocchia Santissima Madonna delle Grazie  e la Caritas. Diversi infatti i residenti della zona che lo conoscevano e gli davano una mano occasionalmente fornendogli vestiario e cibo. Secondo chi stamattina è accorso sul luogo del ritrovamento il 46enne era da alcuni giorni in precarie condizioni di salute, con febbre alta e diversi dolori.

Per questa ragione,  ieri sera Alessandro era stato ricoverato presso il nosocomio San Giuliano di Giugliano, in condizioni critiche. Era stato visto per strada vomitando sangue, così i responsabili della Caritas hanno trasportato l’uomo in ospedale. Durante la notte è però scappato – forse per raggiungere la chiesa –  ma ha trovato la morte in strada a poche centinaia di metri dalla parrocchia,  probabilmente a causa delle sue precarie condizioni fisiche. Questa mattina il parroco della chiesa che abitualmente frequentava Alessandro ed il presidente della Caritas si sono recati al nosocomio per fargli visita, ma l’uomo non era a letto.  In ospedale aveva lasciato alcuni effetti personali, quindi non è da escludere che il giovane si fosse allontanato momentaneamente per poi fare ritorno al nosocomio, ma alle sei e trenta di stamane, alcuni passanti hanno segnalato alle forze dell’ordine la presenza di un cadavere in strada, rivelatosi poi quello di Alessandro.

LA SCOPERTA DEL CORPO QUESTA MATTINA

La scoperta del cadavere è stata fatta da parte di un commerciante che ha prontamente allertato le forze dell’ordine. Nonostante l’arrivo immediato dei soccorsi, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane. Sul posto i carabinieri della compagnia di Giugliano, in attesa dell’arrivo del magistrato di turno che presumibilmente – date le circostanze della morte- disporrà l’esame autoptico sul cadavere per scoprire le cause della morte.

L’uomo lascia due bambini che vivono nel suo paese d’origine. Si sosteneva economicamente grazie a qualche lavoretto saltuario offerto dalla parrocchia della zona e da Don Franco. Alessandro era un ragazzo sempre disponibile per chiunque avesse bisogno del suo aiuto,  la sua morte lascia attoniti e sgomenti i cittadini della zona.

GUARDA LA DIRETTA DAL LUOGO DEL RITROVAMENTO 

https://www.facebook.com/IlMeridianoNews/videos/1951817764847502/