Sorpresi in auto con la droga dai finanzieri: in manette due 21enni

Sorpresi in auto con la droga dai finanzieri: in manette due 21enni

Sotto sequestro 25 grammi di marijuana e banconote frutto dell’illecita attività


sommerso lavoro nero irregolari lavoratori casertano guardia finanza

NAPOLI – L’attività di servizio in materia di stupefacenti, svolta dal dipendente I Gruppo di Napoli, è relativa all’arresto di 2 spacciatori, entrambi 21enni e napoletani, fermati con 11 bustine di plastica trasparenti, preconfezionate, pronte per essere cedute, per un totale complessivo di circa 25 grammi di marijuana. Sequestrati anche 260 euro in banconote di piccolo taglio.

OPERAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA

Nell’ambito della quotidiana attività di prevenzione generale e di controllo economico del territorio, i finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di napoli hanno arrestato, in flagranza di reato, due soggetti di nazionalità italiana per detenzione ai fini di spaccio di sostanza
stupefacente.
In particolare, nel corso di un pattugliamento del territorio cittadino finalizzato al contrasto degli illeciti in genere,militari del i gruppo napoli venivano incuriositi dall’insolita andatura tenuta dagli occupanti di un’autovettura nel percorrere la centralissima via sant’antonio abate. Il
controllo dell’auto e degli occupanti consentiva ai finanzieri di rinvenire 11 bustine di plastica trasparenti, preconfezionate, pronte per essere cedute, contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, nonché 260 euro in banconote di piccolo taglio, presumibilmente provento delle
precedenti cessioni di droga.

IN MANETTE DUE 21ENNI NAPOLETANI

Al termine dell’attività, i due responsabili, entrambi 21enni e napoletani, venivano arrestati per il reato di detenzione ai fini di spaccio, mentre la sostanza stupefacente rinvenuta, per un totale complessivo di circa 25 grammi di marijuana, già confezionata in singole dosi per la successiva vendita, veniva
posta sotto sequestro.
Il servizio odierno testimonia il costante presidio esercitato dalla guardia di finanza di napoli sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a contrasto di un fenomeno connotato da forte
pericolosità sociale.