Baby gang lega minorenne ad un albero e lo picchia per un debito di 25 euro

Baby gang lega minorenne ad un albero e lo picchia per un debito di 25 euro

“Se non ti uccido io ti uccide il freddo domani”, avrebbe detto uno degli aggressori, poi identificati e denunciati


debito minorenne legato albero avellino

AVELLINO – Lo picchiano legandolo ad un albero mettendogli  un tubo di gomma in bocca per evitare che urli. E’ avvenuto- come riporta ilmattino.it- ad Avellino dove due ragazzi di 18 anni hanno malmenato un loro coetaneo per un presunto debito di 25 euro. Il ragazzo è stato lasciato legato ad un albero da cui è riuscito  a liberarsi avvertendo i carabinieri. I due giovani aggressori sono stati denunciati.

I due aggressori avrebbero colpito con mazze di legno il minorenne di Altavilla Irpina, giunto poi nel capoluogo irpino assieme ad un coetaneo in bus, conducendolo in un garage ad Avellino facendolo salire su un’auto guidata dalla madre di uno dei due. “Se non ti uccido io ti uccide il freddo domani”, avrebbe detto uno degli aggressori. Il giovane, derubato dell’orologio e malmenato più volte, è per riuscito a fuggire chiedendo aiuto ad una pattuglia dei Carabinieri di Avellino, che hanno individuato ed arrestato i trasgressori.

Segui la nostra pagina FACEBOOK e resta sempre aggiornato

LEGGI ANCHE:

Ancora violenza: baby gang accerchia militari e picchia tre ragazzi