Banda riciclava auto di lusso: denunciati in tre

Banda riciclava auto di lusso: denunciati in tre

Tutti i mezzi sono in via di restituzione ai proprietari. Verosimilmente erano destinati alla commercializzazione a pezzi sul mercato illegale dei ricambi oppure al “pezzotto”


lusso auto riciclaggio banda pianura abusiva officina pianur

NAPOLI – I carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Bagnoli hanno denunciato in stato di libertà tre persone già note alle forze dell’ordine dedite al riciclaggio di auto di lusso: un 43enne albanese, la sua compagna italiana coetanea e un complice italiano 45enne. Durante un servizio di controllo i militari hanno notato una Range Rover parcheggiata nei pressi del vialetto di accesso alla casa della coppia in via Salieri.

L’auto era da ricercare e quindi per accertamenti si sono diretti nell’abitazione dei 43enni, trovati insieme al 45enne, scoprendo che nelle pertinenze dell’abitazione dove c’era la Range Rover che aveva destato sospetti, risultata provento di furto a Napoli il 20 gennaio, c’era un’altra Range Rover, trovata con targa francese ma provento di un furto consumato a Napoli qualche giorno fa, e una terza vettura, ancora una Range Rover, trovata con targa tedesca ma anche questa provento di furto consumato a Varcaturo a febbraio.

C’erano anche una Mercedes, oggetto di furto consumato a Napoli a novembre e 2 bmw serie 3 e un motorino, tutti con il numero di telaio trovato alterato.

La conseguente perquisizione nel domicilio della coppia ha portato al rinvenimento di numerose targhe italiane e straniere (risultata smarrite, alienate o non inserite in banca dati) nonché di carte di circolazione e certificati di proprietà di altri veicoli.

Tutti i mezzi sono in via di restituzione ai proprietari. Verosimilmente erano destinati alla commercializzazione a pezzi sul mercato illegale dei ricambi oppure al “pezzotto”: la modifica del numero di telaio e delle targhe con quelli di auto la cui rottamazione o distruzione non è mai stata dichiarata alle autorità.